I boschi di Obereggen e Passo Lavazè dopo il disastro

16-12-2018 14 immagini

Ad un mese e mezzo dal disastro del 29 ottobre sono andato nella zona tra Obereggen e Passo Lavazè.La poca neve caduta, come un evidenziatore, mostra le zone colpite dal vento. Ai piedi del Latemar un mezzo è già in azione per trasformare gli alberi in tronchi che poi verranno lavorati. Un mostro di metallo colorato di verde, blu e di giallo prende gli enormi alberi come fossero stuzzicadenti ed eliminando tutti i rami li taglia in tronchi di dimensione predefinita. I tronchi vengono raggruppati in cataste in attesa di essere poi trasportati via. E' questo quello che sta accadendo nelle varie zone colpite dal maltempo. Stando agli esperti questo lavoro si protrarrà per oltre due anni, ovviamente tempo permettendo. Ancora non è scesa molta neve per cui è possibile operare, difatti sono al lavoro anche di domenica. Il paesaggio si sta lentamente trasformando e tra un po' anche di tutto ciò non avremo più ricordo.