Escursione al Rifugio Torre di Pisa sul Latemar

17-06-2018 47 immagini

Le mie escursioni preferite sono quelle che passano per le cime dolomitiche come questa escursione alla Torre di Pisa sul Latemar. Il percorso parte dalla stazione a monte della seggiovia che da Obereggen porta ad Oberholz. Da qui partono due sentieri. Uno che costeggia la montagna e che ho già fatto qualche anno fa (vedi qui il fotoracconto) e l'altro che sale rapidamente sulla stessa in direzione della cima. Sono circa 600 i metri di dislivello che rapidamente (in poco più di 2 km) portano alla Forcella dei Camosci lungo il sentiero n° 18. Superata la prima parte esposta si entra sulla cima rocciosa del Latemar e qui inizia il bello di tutta l'escursione. Si viene subito abbracciati da un paesaggio alieno, circondati dalle imponenti e spigolose rocce dolomitiche. La neve (escursione fatta a giugno) è ancora presente e bisogna prestare attenzione perché in alcuni tratti è molto scivolosa. Il tratto di strada fino alla forcella è semplicemente stupendo, meraviglioso e lascia senza fiato tanta la bellezza e la maestosità della natura. La cresta rappresenta il confine tra Alto Adige e Trentino anche se lassù ci si sente solo e semplicemente cittadini del mondo. Il versante trentino offre un vasto scenario lunare che si presenta come una ampia conca. Dalla Forcella dei Camosci ci si dirige verso il Rifugio Torre di Pisa che deve il proprio nome ad una roccia storta che ricorda l'omonima torre e che si incontra poco prima del rifugio stesso che è tappa d'obbligo al punto più alto dell'escursione ovvero 2.671 metri.
Da qui si scende poi sempre sullo stesso versante della salita arrivando dapprima alle varie malghe del comprensorio sciistico di Obereggen-Pampeago-Predazzo per poi, su strada asfaltata, proseguire fino a Obereggen. In tutto sono ca. 13 km. L'escursione è adatta anche a bambini e richiede un minimo di resistenza per la prima parte.
Durante l'andata il nostro gruppo, eravamo in tre famiglie con bambini, ha "adottato" una escursionista solitaria, Irina. Andare in montagna è un po' come la subacquea almeno in due bisogna essere e così è rimasta con noi fino alla fine dell'escursione.

Panoramica 360° della cima del Latemar sopra la Forcella dei Camosci su Facebook o Skypixel

Panoramica 360° della Torre di Pisa Latemar Facebook o Skypixel

Vedi il percorso fatto su garmin Connect

Vedi altre gite ed escursioni con bambini in Alto Adige e Trentino